“Esposizione S. Pio è vilipendio”

No all’esposizione del corpo di padre Pio, perchè è «violazione del sepolcro e vilipendio». E intanto domani – proprio nello stesso giorno in cui sarà esposta ai fedeli la salma del santo di Pietrelcina – l’avvocato Francesco Traversi, presidente dell’«Associazione Pro Padre Pio», annuncia una «contro-manifestazione a San Cesario, vicino Roma».
«Lui voleva riposare in un tranquillo cantuccio – dice Traversi – e la cripta ci sembra un luogo idoneo per far riposare le spoglie di Padre Pio». «Ci siamo opposti all’esumazione e alla esposizione – prosegue – perchè così monsignor D’Ambrosio violava la volontà di padre Pio. Ma anche la magistratura non ha ritenuto la violazione di sepolcro e ha concesso l’autorizzazione all’esposizione».
«Domani – annuncia il presidente dell’Associazione – faremo una contro-manifestazione a San Cesario, dove c’è una bella comunità di fedeli, amici di padre Pio. Ci riuniremo nei pressi della statua e celebreremo una messa in suffragio di Padre Pio». L’avvocato Traversi, figlio spirituale del santo di Pietrelcina, non si recherà a San Giovanni. «Non andrò – confessa – ho un ricordo speciale e lo terrò per me. Noi riteniamo che l’opera dei frati – conclude – non sia di venerazione, ma di ricerca di quello che Padre Pio non voleva, cioè della commercializzazione del suo nome».
E sul sito dell’Associazione campeggia una scritta: «Il corpo di Padre Pio non si tocca».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici