Difesa del suolo: domani presentazione risultati gemellaggio Puglia-Marche

Domani giovedì 5 giugno, dalle ore 10.00, presso l’Hotel Villa Romanazzi Carducci (via Capruzzi), si terrà il convegno “Procedure tecnico amministrative per la gestione del piano di assetto idrogeologico (PAI)”, a cura di Regione Puglia, Regione Marche, Autorità di Bacino Puglia e Marche. Il convegno discuterà dell’esperienza del gemellaggio tra Puglia e Marche. Dopo i saluti istituzionali delle 10.00 (sono stati annunciati dagli organizzatori quelli dei presidenti Nichi Vendola e Gian Mario Spacca, da confermare), il dibattito proseguirà con i tecnici e i dirigenti ministeriali e regionali. Le conclusioni (17.00) saranno affidate all’assessore alla Difesa del Suolo della Regione Marche, dott. Gianluca Carrabs e all’assessore alle Opere Pubbliche della Regione Puglia dott. Onofrio Introna. Ispirati ai gemellaggi internazionali della Commissione Europea, i progetti AGIRE POR (Attivazione di Gemellaggi per l’Internalizzazione Regionale di esperienze di successo in favore delle regioni titolari di Programmi Operativi Regionali), finanziati con risorse del PON ATAS, mirano, attraverso l’affiancamento di personale esperto ed assistenza tecnica, al trasferimento di conoscenze, metodologie e processi standardizzati, in generale best practice, maturate nell’ambito della programmazione nazionale e comunitaria, verso territori che presentino particolari criticità in specifici settori d’intervento. Le attività previste da questo Obiettivo Operativo vanno, pertanto, ad incidere direttamente sulla gestione dei processi amministrativi, sulle capacità decisionali e sulla costruzione della governance strategica complessiva dei territori. Il progetto “Procedure tecnico-amministrative per la gestione del Piano di assetto idrogeologico (P.A.I.)”, ha coinvolto per la Regione Marche dirigenti e funzionari del Dipartimento per le Politiche integrate di sicurezza e per la Protezione Civile e rappresentanti dell’Autorità di Bacino delle Marche, per la Regione Puglia dirigenti e funzionari dell’Assessorato alle Opere Pubbliche – Settore Risorse Naturali – Ufficio Difesa del Suolo e rappresentanti dell’Autorità di Bacino della Puglia, oltre ad alcuni esperti esterni e dirigenti e funzionari dei Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare. Il Progetto si è articolato in due fasi: la prima fase da settembre 2007 a febbraio 2008, ha promosso il confronto e lo scambio di esperienze in merito alle attività propedeutiche alle procedure amministrative per la gestione del Piano di assetto idrogeologico (P.A.I.). Il gruppo di lavoro si è confrontato, anche sul piano metodologico e procedurale, circa la possibile interazione “pubblico – privato” nell’ambito della Difesa del Suolo. La seconda fase, da febbraio a maggio 2008, si è caratterizzata per lo scambio di esperienze in merito alla definizione di strumenti e modalità per l’attuazione delle procedure tecniche per la gestione del Piano di assetto idrogeologico (P.A.I.), tenendo conto dell’esperienza maturata nel campo dalle due Amministrazioni. Il progetto di gemellaggio si è concentrato in un confronto sul piano normativo, in ordine alla valutazione dei fattori di forza e debolezza delle rispettive esperienze; in particolare, considerato che i Piani di assetto idrogeologico (P.A.I.), sono uno strumento fondamentale per entrambe le Amministrazioni, si è ritenuto utile comparare le differenti proposte operative con l’obiettivo di definire regole di analisi, comportamento e valutazione, utili in entrambe le realtà regionali.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici