Nuovo blitz dei Noe alla sede del Parco nazionale del Gargano

Continuano le indagini sul caso Scaramella-Parco nazionale del Gargano da parte del Tribunale di Roma. Nei giorni scorsi (la notizia è trapelata solo ora) i carabinieri del Noe (Nucleo operativo ecologico) della capitale si sono fatti rivedere, a distanza di qualche mese, per la seconda volta, a Monte Sant’Angelo, presso la sede dell’Ente Parco. Lo scopo? Scovare nuovi documenti e requisire nuovo carteggio utili a far luce sui rapporti intercorsi tra l’Ente Parco nazionale del Gargano e Mario Scaramella (è un avvocato partenopeo, consulente di sicurezza salito alla ribalta internazionale nel 2006 in seguito all’avvelenamento dell’ex agente russo Aleksandr Litvinenko).

Come si ricorderà negli anni 2002 e 2003 la Eccp, società riconducibile a Scaramella, ricevette l’incarico dal Parco del Gargano di eseguire degli abbattimenti di immobili abusivi in area protetta. I carabinieri vogliono vederci chiaro sul perchè l’incarico alla Eccp dell’ex consulente della Commissione Mitrokhin (istituita dal governo Berlusconi nel 2002 sotto la presidenza dal senatore Paolo Guzzanti, allo scopo di far luce su presunti contatti tra il Kgb e alcuni politici italiani) venne affidato senza espletare alcuna procedura di gara. L’incarico fu in sostanza affidato mediante affidamento diretto e con provvedimento monocratico, dall’allora presidente del Parco del Gargano Matteo Fusilli. Lo stesso Fusilli avrebbe provveduto anche a rinnovare il suddetto incarico alla Eccp. Ed anche in questo caso senza osservare alcuna procedura di gara. Tale provvedimento fu poi revocato successivamente da chi subentrò a Fusilli nel 2004, nella carica di presidente dell’Ente Parco, Giandiego Gatta, che riscontrando l’inosservanza delle procedure di gara previste dalla normativa vigente, bloccò tutto.

Articolo tratto da “LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO” edizione del 12/03/2008

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici