Frana muro, paura a Rodi

Frana quartiere Fontana Nessuna vittima a causa dello smottamento di terreno e muro di contenimento, in pieno centro, provocato dalla pioggia.

La preoccupazione era stata determinata dal fatto che tra le macerie si scorgevano pezzi di lamiera che lasciavano pensare che fossero quelli di un’autovettura. I lavori di ripristino della zona sono andati avanti per tutta la giornata.

Erano circa le 10.30 di venerdì quando c’è stato il movimento franoso che ha interessato un tratto di strada all’ingresso del centro urbano, un punto di snodo molto importante per il traffico automobilistico, non solo locale, ma anche per quello diretto verso Peschici e Vieste e, in senso opposto, per San Severo. Sul posto sono stati intervenuti i mezzi della impresa che sta realizzando il porto.

Subito al lavoro le squadre dei vigili del fuoco del presidio di Vico, delle forze dell’ordine, carabinieri e guardia di finanza, oltre agli uomini della polizia urbana; prezioso anche il lavoro e la disponibilità di tantissimi volontari. Il sindaco, Carmine D’Anelli assicura che, in tempi brevissimi, l’intera zona sarà messa in sicurezza, compreso il muro con le sue tradizionali fontanelle. A Rodi Garganico non è stato, questo, purtroppo il primo fenomeno di smottamento. Quello più consistente risale a non molti anni fa, poco meno di dieci, quando il sindaco pro tempore, Nicola Pinto, fu costretto ad emanare ordinanze di sgombero per una trentina di famiglie che abitavano in alcune strade del quartiere «Cambomilla».

Articolo a firma Francesco Mastropaolo tratto da “LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO” edizione del 09/03/2008

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici