LINKEM battezza il WI-MAX italiano

Finalmente si parte. Dopo mesi di attesa, dal primo di ottobre anche in Italia saranno avviati i primi contratti per l’accesso Wi-Max alla rete internet. Ad annunciarlo è Linkem che sarà il primo operatore a commercializzare il nuovo prodotto che rivoluzionerà il mondo delle connessioni telematiche.
La Puglia, questa volta, sarà una delle prime regioni d’Italia ad usufruire di questi nuovi collegamenti proprio grazie all’azienda che si è aggiudicata la licenza per la nostra regione.
Dopo il completamento dei test pilota, annunciati lo scorso giugno, Linkem è ora in grado di garantire le connessioni Wi-MAX.
Si parte in ottobre con la copertura progressiva di Lombardia e Puglia: le prime aree in cui sarà offerto il servizio saranno le province di Bari e Brescia, ed entro la fine dell’anno la disponibilità del servizio sarà estesa anche alle province di Bergamo e Cremona, sino a raggiungere  la maggior parte del territorio lombardo. Contemporaneamente provvederanno alla copertura di Veneto e Lazio. Sicuramente qui in Capitanata si potrà parlare di Wi-Max solo dal 2009, ma, comunque, già sapere che ad ottobre parte ufficialmente in Puglia è comunque una buona notizia.
L’offerta Wi-MAX di Linkem sarà articolata in tre profili: MAX 20, MAX 30, MAX 45.
Si “naviga” con velocità fino a 7Mb/s, senza limiti di tempo e di traffico ed è possibile telefonare sia ai telefoni fissi che a quelli mobili. I costi dell’impianto sono davvero competitivi considerando anche che gli utenti Wi-Max potranno fruire del proprio collegamento da qualsiasi parte d’Italia in cui è presente un hotspot Linkem (ce ne sono attualmente oltre 600).
“Linkem è da anni il leader nazionale nei servizi di connettività wireless; siamo stati di fatto i primi a collocare le postazioni wi-fi in Italia.- dichiara l’Amministratore Delegato Davide Rota –  Il Wi-MAX è stato da sempre il nostro grande obiettivo: da oggi siamo in grado di offrire ai cittadini telefono ed Internet a banda larga ovunque e senza sorprese; per la prima volta infatti, non occorre preoccuparsi di costi nascosti, scatti alla risposta o aumenti inaspettati: le tariffe Linkem sono chiare, semplici e bloccate per tre anni.”

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici