Ticket, nuovo regime per le esenzioni. Caos nella Asl

Nelle Asl pugliesi è già scoppiato il caos, tra cittadini che non sanno a quale ufficio rivolgersi e funzionari che non sanno che pesci prendere e li rinviano ai Caf. Dal primo ottobre, infatti, scatta il nuovo regime per le esenzioni totali e parziali dal ticket, come previsto dalla giunta regionale con la delibera, predisposta dall’assessore alla Salute Alberto Tedesco, approvata il primo agosto scorso. Delibera che modifica la legge regionale sinora in vigore del 2005, innalzando i limiti di reddito per i beneficiari di esenzione.
A fronte dell’estensione della platea di beneficiari, non basterà più, però, declamare allo sportello di aver diritto all’esenzione, ma occorrerà consegnare il proprio modello Cud, o il «730» o <<(Unico>> – per consentire all’Asl di verificare il reddito del 2007. Asl che, a sua volta, è obbligata a consegnare dal primo ottobre un nuovo modello da compilare onde poter beneficiare(in regime transitorio) delle nuove regole, che entreranno in vigore definitivamente dal primo gennaio 2009. Già da febbraio scorso, la Regione aveva disposto che i cittadini aventi titolo all’esenzione dovevano munirsi di apposito certificato rilasciato dalle aziende sanitarie locali, alle quali presentare richiesta documentata. Da allora, però, né le Asl si sono attrezzate adeguatamente né tanti cittadini, poco informati, hanno provveduto ad adeguarsi al nuovo sistema. Il provvedimento, ora supportato da una circolare inviata dalla Regione da tutte le Asl, stabilisce i nuovi limiti di reddito al di sotto dei quali compete l’esenzione totale o parziale della spesa farmaceutica e i nuovi criteri per la composizione del nucleo familiare, uniformandolo a quello individuato per l’esenzione della spesa specialistica. Dal prossimo primo ottobre, dunque, scatta l’obbligo: le Asl dovranno consegnare agli interessati, muniti di dichiarazione dei redditi, apposito modello <<A>>, timbrato vidimato dall’operatore. Tale copia – stabilisce la delibera – avrà valore provvisorio ai fini dell’esenzione sino allo consegna del modello definitivo che dovrà essere dato agli aventi diritto entro il 31.12.2008. Dal primo gennaio 2009, quindi non saranno più considerati esenti coloro i quali non esibiranno il nuovo modello che avranno ricevuto dalla Asl di appartenenza. Il nuovo regime sull’esenzione totale, scatta dal 2009 per i titolari di pensione sociale e per i pazienti con reddito annuo del nucleo familiare di 29mila euro (incrementato di 1.000 euro per ogni figlio a carico), non più 22mila euro. L’esenzione parziale, invece, non sarà più limitata ai redditi di nucleo familiare fino a 27mila euro (+mille euro per ogni figlio) e agli ultra 65enni con reddito annuo di 32mila euro (+mille per ogni figlio), ma verrà rispettivamente innalzata ai redditi fino a 34mila e 39mila euro annui.

Clicca qui per scaricare il modello da presentare alla ASL di appartenenza per poter richiedere l’esenzione parziale o totale del ticket.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici