Elenco contribuenti, indagato il direttore generale dell’Agenzia delle Entrate

Il direttore generale dell’Agenzia delle Entrate, Massimo Romano, è stato iscritto sul registro degli indagati per violazione della legge sulla privacy. È stato il dirigente a firmare il decreto con cui si autorizzava la pubblicazione in rete delle denunce dei redditi del 2005. L’iniziativa del procuratore aggiunto Franco Ionta e del pm Francesco Polino è propedeutica alla convocazione in Procura di Romano, cui è stato inviato un invito a comparire nei prossimi giorni.

Al direttore si contesta, in particolare, la violazione dell’articolo 167 (trattamento illecito di dati) del decreto legislativo del 2003 in relazione all’articolo 17 sul trattamento di dati, diversi da quelli sensibili e giudiziari, che presenta rischi specifici per i diritti e le libertà fondamentali, nonché per la dignità dell’interessato e che, quindi, richiede misure e accorgimenti a garanzia. Romano dovrà fornire chiarimenti anche sui tempi di esecuzione del provvedimento che, datato 5 marzo, è stato attuato soltanto a fine aprile.

Per il momento dalle carte a disposizione dei magistrati non emerge alcuna altra responsabilità (ad esempio nulla è riconducibile a Vincenzo Visco), ma è presumibile che a Romano, nel corso dell’interrogatorio, venga chiesto se la decisione di divulgare via internet le informazioni sia stata autonoma o se rispondeva a precise direttive di natura politica. Tutti quesiti, questi, che puntano a configurare il dolo, indispensabile per procedere per questo tipo di reato.

Intanto, il fascicolo che conteneva la denuncia del Codacons, arrivata oggi a piazzale Clodio, è stato riunito con quello aperto dal procuratore aggiunto Ionta sabato scorso. Quello che vede Romano non è, tuttavia, l’unico filone investigativo; sviluppi si attendono sul versante degli accertamenti che mirano a identificare chi sta cercando di lucrare sulla pubblicazione su internet.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici