Cardinale Martins: corruzione salma Padre Pio non c’entra con la santità

‘Il fatto che la salma di un santo si trovi in uno stato gia’ di corruzione non ha niente a che vedere con la santita’ stessa della persona. Questo assolutamente no. La santita’ e’ una realta’ soprannaturale, mentre la corruzione rappresenta un fatto normale. Per quanto riguarda il caso di Padre Pio certamente la stampa ne ha parlato molto, ma non sempre con quella chiarezza necessaria”. E’ quanto ha dichiarato ai microfoni di Radio Vaticana, il cardinale Jose’ Saraiva Martins. A distanza di ormai sei anni le spoglie di san Pio sono state esumate per la ricognizione canonica. Dal 24 aprile saranno esposte a San Giovanni Rotondo alla venerazione dei fedeli. Riguardo ai dubbi sulla riesumazione da parte di qualche fedele, il cardinale Saraiva Martins, ha spiegato ancora: ”i fedeli non sono sempre in grado di capire la vera ragione di quello che viene fatto. E’ quindi anche compito della Chiesa illustrare il vero significato di quello che si intende fare. Io penso che ci voglia una catechesi specifica a questo riguardo, che metta in rilievo il significato preciso, il significato ecclesiale, il significato pastorale di questi fatti”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici