Emergenza idrica, stop alle riduzioni

L’acqua torna nei rubinetti senza ulteriori tagli. Non è ancora arrivato il momento del ripristino delle disponibilità di metà ottobre, ma le piogge della scorsa settimana hanno scongiurato ulteriori riduzioni.

E così, se novembre è stato il mese dei rubinetti chiusi, dicembre potrebbe portare sotto l’albero di Natale dei pugliesi il ritorno alla normalità. La situazione è nota: dal 20 ottobre al 20 novembre il Comitato di coordinamento per l’attuazione dell’accordo di programma quadro di Puglia e Basilicata ha operato quattro tagli alla disponibilità idrica pugliese per complessivi 1.700 litri al secondo di acqua in meno (500 il 20 ottobre, 500 il 27, 400 il 10 novembre e 300 il 20 novembre). rispetto ai 17.800 litri al secondo del 19 ottobre scorso che rappresentavano il limite inferiore per garantire nella stagione non estiva la minima distribuzione senza disservizi. Il taglio del 10% di disponibilità, a oggi, rimane; ma, per lo meno, non crescerà. Antonio Di Santo, segretario dell’Autorità di Bacino, invita alla prudenza.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici