Parco del Gargano: chiesta la revoca del presidente Gatta

Parco Nazionale del Gargano Con una lettera inviata all’Ente Parco Nazionale del Gargano, il Ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, ha comunicato di aver avviato le procedure per la revoca dall’incarico di presidente a Giandiego Gatta

I motivi sarebbero riconducibili ad alcune inadempienze di carattere gestionale, ad iniziare dalla mancata approvazione del Piano del Parco, il principale strumento di pianificazione previsto dalla Legge Quadro sui parchi. Sotto accusa anche la lotta all’abusivismo, e soprattutto le mancate risposte da parte dell’ente presieduto dall’esponente di Alleanza Nazionale in merito ad una indagine del Ministero del Tesoro.

Ma nonostante tutto, Gatta appare sereno e pronto a respingere al mittente le accuse. “Risponderemo nei termini previsti dalla legge, e se il Ministero non dovesse accogliere le nostre deduzioni, demanderemo il tutto all’autorità giudiziaria. Ci spiace – aggiunge Gatta – che il Ministero a fronte di questi presunti addebiti non abbia invece riscontrato le richieste di aumentare le risorse umane e finanziarie al nostro ente”.

Fonte: teleradioerre.it

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici