Comunità Montana del Gargano. Concussione: «avvisi» a presidente e assessore

Comunità Montana del Gargano Sono indagati per concussione il presidente della comunità montana del Gargano Nicola Pinto, 64 anni di Rodi Garganico, esponente dello Sdi, e l’assessore alla cultura dello stesso ente, Giuseppe Maratea, 70 anni, di Vico del Gargano, dell’«Italia dei valori».

Agenti della sezione di polizia giudiziaria del Tribunale di Foggia hanno perquisito mercoledì le abitazioni dei due amministratori, su ordine dei pm Enrico Infante e Giuseppe Gatti del pool della Procura di Foggia che si occupa dei reati contro la pubblica amministrazione.

L’inchiesta ruoterebbe intorno ad un progetto finanziato dalla Unione Europea, relativo ad un sistema informatico già approvato dalla vecchia amministrazione dell’ente montano e portato avanti dall’attuale.

Ieri mattina Nicola Pinto, accompagnato dai suoi difensori, Bernardo Lodispoto e Michele Curtotti si è recato in Procura a Foggia chiedendo di essere sentito. I pm pare che non gli abbiano posto domande, limitandosi ad accogliere la deposizioni di Pinto che ha rimarcato la sua estraneità alla vicenda.

Quanto a Peppino Maratea in concomitanza con la perquisizione aveva ricevuto l’invito a comparire dinanzi ai pm di Foggia: l’assessore, difeso dall’avvocato Vincenzo Palumbo, si era avvalso della facoltà di non rispondere. Nicola Pinto, consigliere provinciale, dal giugno del 2006 è presidente della comunità montana del Gargano. Nel giugno scorso era candidato sindaco a Rodi, candidatura salita alla ribalta della cronaca perché propose – in caso di successo, che non c’è stato – l’assessorato alla cultura al soprano Katia Ricciarelli.

Articolo tratto da “LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO” edizione del 15/12/2007

1 Commento

  1. Leonardo Di Punta

    E pensare che a seguito dell’ultimo Consiglio Comunale di Rodi Garganico lo stesso Nicola Pinto aveva minacciato di rivolgersi alla magistratura perchè non era stato rieletto consigliere di minoranza in seno alla Comunità Montana. La magistratura ha fatto prima…”rivolgendosi” a lui. Speriamo venga fatta chiarezza su questa squallida storia di potere e di arroganza. E speriamo che la Comunità Montana del Gargano, ente assolutamente INUTILE e dispendioso (o forse solo utile a qualcuno) venga soppressa quanto prima.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici