Sembrava spento ma non lo era. Brucia il bosco a Peschici.

Lo fanno sapere i vigili del fuoco, che stanno operando contro le fiamme. I roghi interessano una zona boschiva a circa metà strada tra Peschici e Vieste in località Malanotte. Sul posto sono al lavoro due pattuglie del Corpo forestale dello Stato, vigili del fuoco e operai civili. Oggi i funerali di Carmela e Romano Fasanella.

PESCHICI – Sono riprese a bruciare alcune aree nella zona di Peschici (Foggia). Lo fanno sapere i vigili del fuoco, che stanno operando contro le fiamme. I roghi, a quanto si è appreso, interessano una zona boschiva a circa metà strada tra Peschici e Vieste in località Malanotte. Sul posto sono al lavoro due pattuglie del Corpo forestale dello Stato, vigili del fuoco e operai civili. È atteso l’arrivo di un Canadair della Protezione civile da Pisticci (Matera).
«Potrebbe essere – sottolinea il sindaco di Peschici, Francesco Tavaglione – il residuo di un incendio scoppiato la scorsa notte e che risultava spento stamattina». «Abbiamo ancora poco personale – ha concluso – rispetto ai siti da bonificare che sono molti».
Intanto, oggi, anche numerosi turisti, alcuni dei quali stranieri, hanno partecipato – nella chiesa madre S.Elia profeta nel centro storico di Peschici – ai funerali dei due anziani morti nell’incendio di martedì scorso.
Nella cittadina oggi è lutto cittadino e tanta gente ha voluto stringersi vicino alla famiglia di Carmela e Romano Fasanella, di 81 e 71 anni, rimasti uccisi dalla fiamme mentre si allontanavano in auto dalla zona di Manaccora. I due corpi sono stati trovati sulla carreggiata non lontano dalla vettura.

Fonte: website lagazzettadelmezzogiorno.it

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici