Incendio sul Gargano – Ponte aereo per rimpatrio turisti

Allo stato attuale sul Gargano, gli sfollati, per lo più turisti, sono 3.500. Si sta organizzando una sorta di ponte aereo, per riportarli nei loro paesi di provenienza, se richiesto. In queste ore è in corso un censimento. Intanto, 1.339 turisti hanno pernottato presso strutture di San Giovanni Rotondo, 158 presso le strutture alberghiere di Monte Sant’Angelo, 151 a Manfredonia e 190 a Mattinata, mentre 1.000 turisti hanno trovato alloggio in alcune scuole a Vieste. Circa 600 hanno, invece, chiesto di dormire nei loro camper. Il presidente della Regione Puglia, nel comunicare questi dati, ha anche ricordato «la grande solidarietà di molte persone, come alcuni negozianti del posto che hanno regalato abiti a turisti rimasti in costume da bagno». Nelle operazioni di soccorso sono state impegnate 19 associazioni di volontariato provenienti da Bari, da Foggia e da fuori regione, con oltre 100 uomini, mentre 156 uomini erano dei Carabinieri, 140 dei Vigili del Fuoco, 72 delle Forze Armate, 64 della Polizia Stradale, 23 dell’Anas, 50 della Capitaneria di porto, 60 del Corpo Forestale dello stato e 28 della Guardia di Finanza. Complessivamente sui cieli della Puglia sono intervenuti sette elicotteri «più potenti dei Canadair – ha spiegato Vendola – con una capacità di 9.000 metri cubi d’acqua e una diversa tipologia di intervento sul fuoco». Sono state allestite due strutture sanitarie della Asl con 14 ambulanze e servizi pomeridiani e notturni, sussidio psicologico e medici volontari. Anche le farmacie sono rimaste aperte tutta la notte. Vendola ha, quindi, ricordato la convenzione già firmata con il Corpo Forestale dello Stato per 610mila euro e con i Vigili del fuoco per 850mila euro, per i tre mesi estivi, ed il finanziamento per la stesura dei piani di emergenza da parte dei Comuni, per 2 milioni e 724mila euro, di cui 566mila euro destinati alla provincia di Foggia.

Fonte: website lagazzettadelmezzogiorno.it

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici