Falso e corruzione: indagato anche Vincenzo Russo

Scambi di favori, pressioni, falso, corruzione: una presunta rete di mutua assistenza che sarebbe stata gestita da uomini dell’Udeur e nella quale trovano posto alti funzionari dello Stato, magistrati amministrativi, politici, imprenditori.

E’ lo scenario disegnato dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) che, secondo quanto riporta oggi il quotidiano Il Mattino, avrebbe chiesto sette misure interdittive: anche contro il presidente del Consiglio di Stato e il prefetto di Benevento.

Sette indagati, dunque, che rispondono a vario titolo di corruzione, falso, abuso d’ufficio, rivelazione di segreto d’ufficio.

Nell’elenco dei pm Alessandro Cimmino e Maurizio Giordano, comparirebbe anche il capo della procura di Foggia, Vincenzo Russo, oltre al presidente del Consiglio di Stato, Paolo Salvatore; al prefetto di Benevento, ex prefetto vicario a Caserta, Giuseppe Urbano; tre giudici amministrativi del Tar Campania, Carlo d’Alessandro, Ugo De Maio e Francesco Guerriero, un vigile urbano in servizio ad Alvignano, Luigi Treviso. Nel fascicolo dell’inchiesta all’esame del gip Francesco Chiaromonte, un nome, tra tutti, è ricorrente: Carlo Camilleri, consuocero del ministro della Giustizia, Clemente Mastella, e presidente dell’Autorità di bacino del Sele.

1 Commento

  1. La notizia della vicenda riguardante il “giudice Russo” – com’è conosciuto a Rodi – ha lasciato tutti di stucco.
    Il procuratore capo di Foggia nonché cittadino onorario di Rodi Garganico, è apprezzato non solo per le sue doti professionali – che i rodiani hanno avuto modo di conoscere durate i lunghi anni in cui è stato a capo della locale pretura – ma anche e soprattutto per il suo lato umano ed il suo spessore morale.
    A lui ed alla sua famiglia i migliori auguri affinchè questa vicenda cessi al più presto e restituisca alla magistratura ed a noi cittadini l’immagine che simili servitori dello Stato meritano.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici