Sarà ultimata la strada a scorrimento veloce del Gargano

“Una nuova attestazione della qualità del lavoro svolto dalla Provincia di Foggia per il completamento di un’infrastruttura di importanza strategica”. Così il presidente della Provincia di Foggia, Carmine Stallone, e l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Antonello Summa, commentano il via libera allo studio di prefattibilità per il completamento della strada a scorrimento veloce del Gargano. L’ok al progetto è stato comunicato questa mattina dall’Anas in risposta al dossier inviato dalla Provincia di Foggia il 10 ottobre scorso. Nella lettera di risposta dell’Anas si affida, dunque, alla Provincia il compito di redigere lo studio di fattibilità che “costituirà – si legge nella lettera – il riferimento per la redazione del progetto preliminare e dello studio di impatto ambientale”.
“Un altro tassello importante è stato posto. Grazie alla Provincia di Foggia, per il Gargano, la questione infrastrutturale si avvia a trovare una soluzione definitiva”, affermano Stallone e Summa che rimarcano come “non solo la Provincia di Foggia sia stata in grado di sbloccare la questione pluriennale della strada a scorrimento veloce ma anche di avviare a soluzione la manutenzione e la riqualificazione della Pedegarganica e, attraverso i fondi messi a disposizione dalla Regione per la manutenzione delle arterie di interesse regionale, di avviare e concretizzare un serio progetto che riguarda tutte le vie di comunicazione del Gargano”.
Tornando alla strada a scorrimento veloce va ricordato che sempre a ottobre, l’Anas aveva comunicato alla Provincia di Foggia l’inserimento nel piano degli investimenti 2007-11 del contratto di programma sottoscritto con il Ministero delle Infrastrutture, del finanziamento per il completamento della strada statale 693, la strada a scorrimento veloce del Gargano. Una prima tranche disponibile per la realizzazione dell’importante opera pubblica è individuata nel piano ed è pari a 21.197.237 euro. L’accordo Ministero-Anas prevede anche che le somme non utilizzate per i progetti vengano destinate ad altri. In sostanza, oltre ai 21 milioni di euro nel periodo 2007-11, la strada a scorrimento veloce, potrebbe beneficiare di ulteriori stanziamenti persi da altre progetti non finanziati.

Lo studio di fattibilità presentato a Palazzo Dogana nel luglio scorso prevede un’infrastruttura della lunghezza complessiva di 11 chilometri e 650 metri, divisa in due tratti che consentiranno che la strada a scorrimento veloce colleghi Vico del Gargano a Mandrione (Vieste). Costo complessivo del progetto: 144 milioni di euro. L’infrastruttura avrà due corsie (di 3,75 metri ciascuna) e 2 banchine (1,50 metri).
“Le infrastrutture sono state per quattro anni e mezzo il nostro obiettivo prioritario. Oggi possiamo dire di aver concretizzato la maggior parte degli impegni assunti nel nostro programma di governo”, concludono Stallone e Summa.

Fonte website capitanata.it

1 Commento

  1. Era ora…………….Che finalmente si finisce questa strada……Sembra che siamo rimasti nel medioevo……E diamoci una svegliata……Dopo il porto con questa strada già siamo nella buona strada ma cerchiamo di andare avanti.CIAO

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici