Parlamentari in visita agli agrumeti garganici

I componenti la XIII Commissione parlamentare agricoltura, oggi e domani, visiteranno gli agrumeti del triangolo garganico che comprende i territori di Ischitella, Rodi Garganico e Vico del Gargano. Il Parlamento sta per varare un provvedimento legislativo che prevede interventi a salvaguardia degli agrumeti di “valenza storica e paesaggistica”, tra questi, oltre ai garganici,le oasi agrumarie della piana di Gioia Tauro e della costa amalfitana. La legge vuole salvaguardare questa produzione favorendo la sua conservazione e il suo recupero come fattore di stabilizzazione ambientale e difesa paesaggistica. Nel dispositivo legislativo è previsto un fondo di sostegno che prevede la somma di dieci euro per albero di agrume, in regime di coltivazione e produzione, per la durata di tre anni; mentre sarà sostenuto il recupero dei giardini abbandonati con cento euro per albero. I parlamentari saranno a Vico del Gargano ìn mattinata per una prima ricognizione dello stato di conservazione degli agrumeti o meglio di re dei “giardini”, così come vengono chiamate le aree agrumetate garganiche, giardini di agrumi che conservano una grande valenza storica ed ambientale proprio per la loro coltivazione a “giardino”. Domani,la Commissione, nella sala consiliare del municipio di Vico del Gargano, incontrerà i sindaci dei tre Comuni garganici, i responsabili della Camera di Commercio di Foggia, Ente parco nazionale del Gargano, Comunità montana del Gargano, Amministrazione provinciale, associazione “Italia nostra”, F.A.I., Associazione di categoria, preside della Facoltà Agraria dell’Università di Foggia.

Articolo tratto da “LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO” edizione del 15/11/2007

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici