I cittadini vogliono essere risarciti promosse azioni legali contro il Comune di Peschici e la Provincia

Alcuni cittadini residenti a Peschici e in paesi vicini promuoveranno un’azione risarcitoria contro il Comune di Peschici e la Provincia di Foggia dinanzi al giudice di pace «per concorso omissivo colposo nella causazione degli incendi» che hanno colpito il Gargano. Lo annuncia l’avvocato Giacinto Canzona che intenterà le cause insieme con la collega Stefania Crispino. «Viene addebitata alle amministrazioni locali – spiega Canzona – una corresponsabilità omissiva nel non aver adoperato tutte le misure di carattere preventivo e precauzionale atte a scongiurare il diffondersi delle fiamme. Segnatamente, solo per citare alcune delle misure, le amministrazioni interessate sono state inadempienti nell’ottemperare all’obbligo di pulizia delle strade e delle zone limitrofe (comunali e provinciali) da materiali infiammabili ». Tra le persone che hanno deciso di promuovere l’azione legale ci sono anche due famiglie con bambini piccoli che avevano prenotato le vacanze estive nei luoghi colpiti dal fuoco e che – rileva il legale – «si sono viste costrette a modificare la tanto attesa meta estiva per ragioni di sicurezza». C’è anche chi ha deciso di promuovere l’azione giudiziaria al fine di ottenere almeno il rimborso delle somme spese per pernottare in hotel in zone «sicure». Nelle cause civili che saranno promosse davanti ai giudici di pace territorialmente competenti «sarà chiesto un risarcimento per danni materiali e disagi quantificato in via equitativa in euro 2.000 per ciascun ricorrente, salvi i casi in cui sarà possibile dimostrare un danno di consistenza economica maggiore».
APPELLO DI MAURO Il vicepresidente del Parlamento europeo, Mario Mauro, originario di Peschici, ha rivolto ieri un appello al «Governo italiano e alla Regione Puglia ad attivarsi fin da subito per ottenere gli aiuti del Fondo di Solidarietà dell’Unione europea». «Il Fondo di solidarietà – aggiunge – é volto a consentire un’assistenza finanziaria rapida in caso di catastrofi sul territorio di uno Stato membro».

Articolo tratto da “LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO” edizione del 26/07/2007

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici