E il vicepremier Rutelli ai turisti «tranquilli e godetevi le vacanze perché il Gargano è sempre con voi»

Il vicepresidente del consiglio Francesco Rutelli è giunto ieri pomeriggio nel Gargano per una visita alle zone colpite martedì scorso dagli incendi, nei quali tre persone sono morte. Rutelli, dopo aver sorvolato in elicottero i territori di Peschici e Vieste bruciati dalle fiamme, è atterrato nell’eliporto del lungomare Europa di Vieste accolto dal sindaco, Ersilia Nobile. E’ stato circondato da numerosi turisti, molti dei quali in costume da bagno. “Godetevi le vacanze, state tranquilli – ha detto il vicepremier – il Gargano è vivo, il Gargano è con voi”. Successivamente Rutelli, in automobile, è partito per Peschici. Nella località Baia di Manaccora, tra Vieste e Peschici, sfiorata dalle fiamme martedì scorso, il vicepremier Francesco Rutelli è sceso in spiaggia, si è tolto la giacca e si è messo a parlare con i bagnanti, dai quali è stato circondato. «I provvedimenti adottati oggi dal consiglio dei ministri – ha detto – serviranno a riportare serenità alle popolazioni e aiutarle a uscire da questo particolare momento. Il messaggio che vogliamo dare è che il Gargano continua a vivere, lo vedete anche voi, che la vacanza continua e che occorre infondere serenità alla gente ». Parlando del giro in elicottero, Rutelli ha detto di aver «visto alcune zone maggiormente colpite, dove ci sono cenere e distruzione, ma la stragrande maggioranza del patrimonio naturale del Gargano è salvo ». «Ora – ha concluso – occorrerà intervenire con urgenza per ripristinare lo stato dei luoghi. Non hanno funzionato certamente molte cose. Credo sia giusto analizzarle bene, capire quali sono le responsabilità, i problemi, per questo ci sono le inchieste aperte», ha spiegato il vicepresidente del consiglio Francesco Rutelli rispondendo a una domanda sul perchè dei ritardi nelle operazioni di spegnimento degli incendi. Una visita quella del vicepremier diellino che ha dilatato ottimismo e tranquillità, anche sulla scorta degli impegni presi dal Governo per quanto riguarda i fondi per la ricostruzione delle zone danneggiate e per il riconoscimento dello stato di calamità per Peschici e i comuni coinvolti dal rogo.

Articolo a firma Gianni Sollitto tratto da “LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO” edizione del 28/07/2007

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici